Che cos’è la Zoom Authority (ZA) di SEOZoom

La Zoom Authority è un punteggio assegnato da SEOZoom ad un sito web per indicare la quantità di traffico che genera dalle ricerche su Google. Abbreviato in ZA, il suo valore parte da zero fino ad arrivare a 100. Naturalmente, più è alto il punteggio e più quel sito si sta posizionando bene sul motore di ricerca più utilizzato al mondo.

Come viene calcolata la ZA

Il database di SEOZoom si propone di stimare quante e quali ricerche effettuano gli utenti di tutto il mondo su Google. Acquisiti questi dati, li incrocia con le SERP di Google per determinare per ogni sito web quante keyword sono posizionate ai primi posti (e la relativa distribuzione) e il loro volume totale. In questo modo si ottiene il primo “segnale” di SEOZoom ossia il traffico dai motori di ricerca. Per calcolare la ZA vengono presi in considerazione anche altri 3 segnali:

  • Trust: la fiducia che Google dimostra a un sito
  • Stabilità: quanto un sito riesce a posizionarsi stabilmente
  • Opportunità: stima su quanto può ancora migliorare un sito

L’algoritmo prende in considerazione tutti i fattori appena descritti per generare il punteggio finale, la ZA, da assegnare a tutti i siti web presenti nel database.

Come si fa a capire se la Zoom Authority di un sito è buona o meno? Gli sviluppatori ci aiutano a comprendere meglio i dati restituiti con questa nota:

“La stragrande maggioranza dei siti web che ottengono risultati scarsi sui motori di ricerca è concentrata nel range di Zoom Authority che va da 0-30. Ottenere un aumento di ZA in questo range è estremamente semplice ma quando si arriva, ad esempio, a valori di ZA 50, anche un aumento di un singolo punto diventa più difficile perché sono richiesti dei grandi miglioramenti delle metriche interne.”

Dunque aumentare la Zoom Authority fino ad un valore di 30 è piuttosto semplice. Da quel punto in poi la scalata inizia a farsi più complessa, tuttavia resta sempre da valutare in quale settore si trova il sito che stiamo analizzando, i contenuti che produce e se ha veramente bisogno di posizionarsi per milioni di keywords. Per fare un esempio, un sito web nella media che tratta di videogiochi potrebbe avere serie difficoltà a posizionarsi su keyword specifiche come “Call of Duty” oppure “Kingdom Hearts III” data la grandissima concorrenza del settore. Ma nessuno gli vieterebbe di “manipolare” le metriche sul traffico andando a pubblicare contenuti borderline facili da posizionare e con elevati volumi di traffico, sfruttando in maniera disonesta combinazioni di Keywords basate su streaming, download, torrent e simili.

Concludendo, la Zoom Authority ci aiuta a capire la quantità di traffico che è in grado di generare un sito web da Google, la qualità del traffico sta a noi valutarla.